23

Il 23 è sempre stato un numero ricorrente nella mia vita. Me lo sono ritrovato spesso tra i piedi e tra le mani, ma alla cosa non attribuisco alcun significato né credenza, mi piace solo giocare con l’idea di tutto ciò che può rappresentare, cioè niente. Eppure, anni fa, mi sono fatto tatuare questo, che è anche il simbolo del blog:

23

Non si capisce subito, è proprio un 23 formato da un 2 sulla sinistra e un da 3, con un po’ di fantasia (le tre linee orizzontali), sulla destra.

Hanno girato perfino un film, Number 23, sull’ossessione di un tizio per questo numero: non sono a quel livello, anche perché lui alla fine scopre di essere un assassino e io invece non l’ho ancora scoperto. Non sono nemmeno paranoico, credo. Le curiosità riportate qui sono, appunto, solo curiosità (o cazzate per dirla tutta) che mi è capitato di collegare al 23. Un gioco e nulla più. Un gioco paranoico. E, certo, avrei potuto trovare qualsiasi altro numero e costruirci un mondo intorno. Questo però è il mio e non sono sicuro che sia tutto casuale.

Il 23 è il giorno in cui sono nato. Qui tutto ha origine. L’anno era il 19xx, dove 1+9+x+x=23.

Mio padre è nato nel 1949 (1+9+4+9=23).

Mia madre è nata il 13/10 (13+10=23). Aveva 23 anni quando mi ha partorito.

Non ho figli ma ho due nipoti che sono nati rispettivamente il giorno 20 e il giorno 3 (20+3=23).

All’età di 23 anni ho iniziato a lavorare e ho ricevuto il mio primo vero stipendio.

Sempre a 23 anni ho incontrato la Lei per colpa della quale, tempo dopo, ho dovuto aprire questo blog, che allora si chiamava (e, dietro redirect, si chiama ancora) “Lei e tutto il resto“.

Un 23 marzo ho incontrato per la prima volta la persona che amo e che non ho più smesso di amare.

Ho completato il Cammino di Santiago, dopo oltre 800 km a piedi, in 23 giorni.

Ho giocato tanti anni a basket e sono tuttora un grande appassionato. Il 23 era il numero di maglia di Michael Jordan, il più grande giocatore di tutti i tempi. Oggi il 23 è il numero di LeBron James, che potrebbe spodestare Jordan come migliore di tutti i tempi e che sicuramente è il più forte giocatore in attività. Manco a dirlo, il 23 è stato il mio numero di maglia.

Oggi invece nuoto. Il più grande nuotatore di tutti i tempi, Michael Phelps, è passato alla storia per il maggior numero di medaglie d’oro olimpiche vinte, non solo nel nuoto ma nello sport in generale. Quelle medaglie sono 23.

(…continua)

 

9 thoughts on “23

        1. è una delle possibilità.. se ci fai caso, intanto oggi ci siamo scambiati questa visione… e oggi che giorno è??

          Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...