Il suggeritore

Ho decine e decine di romanzi di questo tipo a casa, quasi tutti in attesa da anni e quasi tutti ricevuti in regalo in un periodo in cui stavo per diventare un serial thriller. Ogni tanto ne prendo uno per cambiare genere, sicuro di trovare qualcosa che mi possa coinvolgere fino all’ultima pagina. Perché in effetti i grandi scrittori di thriller raramente deludono, a meno che i lettori non siano gli scassacazzi che non leggono altro e si lamentano, per giunta vantandosi, di aver capito chi fosse l’assassino già a metà libro. Anche se oggi i romanzi interessanti del genere non sono più quelli alla Agatha Christie, in cui ci si spreme per individuare il colpevole. Il Suggeritore si fa leggere per come è intricata la trama e sono intrigati i protagonisti, frega poco dell’identità del burattinaio. Certo, a volte si ha l’impressione di leggere un horror, a tratti assurdo, ma Carrisi è bravo a riportare ogni volta la storia sulla strada della decenza, soprattutto alla fine, tra le note dell’autore, quando afferma che molti tra i casi citati sono realmente accaduti. Sarà.

Donato Carrisi – Il suggeritore

10 pensieri riguardo “Il suggeritore

  1. Ogni tanto anch’io torno alla vecchia passione dei Thriller… mi piacciono soprattutto quelli psicologici o dove comunque c’è molto da ragionare per scoprire il colpevole. meglio, il perché…
    “casi citati sono realmente accaduti” fa venire in brividi… ma penso che a volte, certe cose “reali”, superino di gran lunga la più fervida immaginazione…

    Piace a 1 persona

    1. Per me il thriller è un diversivo a cui ricorro dopo un romanzo importante, per alleggerirmi, diciamo. E comunque è un genere che mi piace perché si fa leggere nonostante certe situazioni inverosimili. Poi è verissimo che la realtà può essere molto peggiore…

      "Mi piace"

  2. Io l’ho detto quando è uscito in uno dei miei momenti pausa/thriller e mi è piaciuto tanto soprattutto per quello che si trova tra le righe, o che io ho voluto trovare. Ne ho letti anche altri suoi dopo,ma non li ritengo all’altezza di questo suo primo

    Piace a 1 persona

    1. E’ vero, ci sono delle parentesi che vanno oltre il racconto e che anche io ho apprezzato. Probabilmente non sono le stesse di cui parli tu, in certi momenti ci ho trovato anche qualcosa di mio.
      Con tutti i thriller che ho a casa, non credo leggerò altri suoi libri, non a breve almeno e quello che dici me lo conferma.

      "Mi piace"

        1. Lo conoscevo solo di nome e credo proprio per questo suo primo libro. Mi fa piacere sapere che non mi perderò granché.
          Amo Stephen King, ho ancora tanti suoi libri da leggere. Perfino IT (non insultarmi però).

          "Mi piace"

        2. IT me lo hanno regalato tanti anni fa ed è enorme, questo mi aveva un po’ scoraggiato soprattutto perché, visto in TV, ormai conoscevo la trama. Ma sono sicuro che lo leggerò. Di King ho comunque letto molto altro.

          "Mi piace"

        3. Rido perché io invece lo avevo comprato perché ha tante pagine.
          L’aver visto il film,che io non ho visto ,forse ti porta via l’entusiasmo di arrivare presto alla fine. Anche perché la fine l’avevo immaginata diversa.

          "Mi piace"

        4. Sì, avevo visto il film in TV quando ero ragazzino, nemmeno sapevo del libro e non mi entusiasma la lettura proprio per quello, considerando tutti i libri che aspetto di leggere.

          "Mi piace"

Se vuoi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.