15 pensieri riguardo “Un mese fa

        1. Comunque Conte non è stato deludente solo per quanto riguarda la comunicazione: anche il fatto che sforni un decreto dietro l’altro è segno di incapacità. Se scrivi un decreto e 2 giorni dopo è già diventato troppo morbido, vuol dire che non hai saputo prevedere gli sviluppi della situazione. Non è una colpa di poco conto, perché la lungimiranza è una qualità fondamentale per svolgere questo mestiere: un bravo politico prevede che cosa succederà anche di qui a qualche anno, quindi se il tuo orizzonte non arriva a dopodomani allora forse questo lavoro non fa per te…

          "Mi piace"

        2. Non la penso così e non difendo Conte né voglio parlare di politica perché non finiremmo più. Ma certe misure devono essere graduali, visto che la situazione si evolve e cambia giorno dopo giorno. Oltretutto da cittadini non mi pare che ci siamo comportati benissimo. E poi non c’entra niente esser un buon politico in una situazione del genere, pure in Germania o negli USA non sanno che pesci prendere.

          "Mi piace"

        3. Secondo me invece è proprio nelle situazioni come questa che si vede un buon politico: ad esempio, nell’ora più buia Churchill si è dimostrato un gigante. Oggi in nessuno stato abbiamo qualcuno alla sua altezza, su questo sono d’accordo con te. Buona notte! 🙂

          "Mi piace"

        4. Ma che c’entra Churchill? Mica aveva a che fare con un’epidemia del genere. E poi personaggi così ne nascono uno ogni cent’anni. E, ripeto, non mi pare che all’estero ci siano giganti. Anzi una volta tanto in Italia stiamo dando un esempio. Ma appunto siamo italiani, lamentarsi è sport nazionale, dopo il calcio chiaramente.

          "Mi piace"

        5. Churchill ha avuto a che fare con problemi del tutto paragonabili ad un’epidemia. Inoltre, io stavo analizzando le colpe di Conte, non stavo facendo una lamentela fine a se stessa. Mi dispiace che tu abbia deciso di infangare il tuo stesso popolo, dicendo che siamo una massa di lamentoni: io ritengo al contrario che ognuno di noi dovrebbe avere il petto gonfio d’orgoglio nell’appartenere al popolo italiano, per ciò che abbiamo fatto in passato e per ciò che stiamo facendo adesso.

          "Mi piace"

Se vuoi...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.