Km 123

Poco dopo la morte del Maestro, non ho avuto dubbi su quale libro leggere, l’ultimo pubblicato che non riguardasse Montalbano. E’ comunque un giallo, quasi interamente scritto sotto forma di dialoghi, che come sempre incuriosisce non poco il lettore. Non un capolavoro e in certi passi troppo elaborato ma abbastanza piacevole. Tra due giorni probabilmente lo avrò dimenticato, a differenza dell’autore che non dimenticherò mai.

Interessante, alla fine del romanzo, un articolo dello stesso Camilleri che spiega come è nato e si è sviluppato il genere giallo e perché, solo in Italia, si chiama così. Un’ultima chicca che è giusto fosse lui a regalarmi.

Andrea Camilleri – Km 123