Bella era bella, morta era morta

Mah, libro curioso che si fa leggere in fretta, non solo perché è breve. C’è il cadavere di una donna e ci sono personaggi, un tantino stereotipati, che gli passano vicino decidendo di ignorarlo, ognuno con le proprie motivazioni e soprattutto perché pensano che tanto se ne occuperà qualcun altro. C’è anche una specie di finale a sorpresa che però non soddisfa nessuno. E ci sarebbe pure una morale che si percepisce senza andare a fondo. Senza infamia e senza lode.

Rosa Mogliasso – Bella era bella, morta era morta

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.