Si ricomincia dalla fine

SiricominciaIl titolo non è casuale. Ricomincio da dove ero arrivato quando, convinto di poter avere più spazio e di poterlo arredare e gestire meglio, avevo deciso di lasciare questa casa per prenderne un’altra. Più grande, più periferica, con più accessori. Mia soprattutto. E’ stata una scelta entusiasmante ma ostica sin dall’inizio. Un trasloco è sempre impegnativo. Tra l’altro non era la prima volta che mi trasferivo, sapevo che sarei andato incontro a mille difficoltà, anche economiche. Fatto sta che ho cambiato indirizzo, mi sono sistemato e ho ripreso a guardare il mondo da lì, scrivendone. Gli amici hanno iniziato ad andare e venire con frequenza, si sono persino moltiplicati e io stesso passavo spesso a trovarli. Con diversi espedienti ho fatto il possibile per rendere la nuova abitazione uguale alla precedente al punto che, una volta entrati, gli ospiti quasi non si accorgevano di trovarsi in un altro luogo. Una specie di magia.
Una mattina come tante, esco per fare un giro e al rientro non riesco ad aprire la porta. Provo e riprovo, la serratura è sempre la stessa, ne sono certo e anche la chiave non è cambiata. Poi, all’improvviso, un click sblocca tutto. Questo episodio si ripeterà più volte e probabilmente l’ho sottovalutato, perché alla fine comunque a casa sono rientrato ogni volta. Succede tuttavia un altro fatto strano: mi capita di ritrovare gli oggetti spostati o, peggio, non funzionanti. Ad alcuni ero affezionato, altri mi erano utili e non tuttora non so dove siano finiti. La situazione è andata via via peggiorando, si guastavano troppe cose senza motivo apparente. Ho scritto anche all’amministratore ma non sapevo nemmeno come fare a spiegargli questi fenomeni. Mi ha supportato poco senza riuscire ad afferrare davvero il problema. E non che a me fosse chiaro. Credo anche che le difficoltà dipendessero da una certa incomprensione di fondo, parlavamo due lingue diverse. Con tenacia mi sono dato da fare con piccoli lavoretti per aggiustare, almeno all’esterno, ciò che potevo. Il risultavo è stato quello di ritrovarmi una casa con la facciata intatta, così coma la volevo io, ma con gli interni pericolanti.
Insomma non è stato un periodo facile. Certi giorni ero quasi ossessionato dall’idea che stessi facendo più danni che altro e, visto che nulla cambiava, ho pure contattato un paio di tecnici per aiutarmi. Uno mi ha detto che gli sembrava tutto in ordine senza mai essere entrato in casa. Dall’esterno infatti l’impressione era quella. L’altro, prima di lavorare, mi ha fatto un preventivo che avrebbe messo paura al ricco Bruce Wayne e al coraggioso Batman. Nessuno dei due mi ha dato le dritte giuste. Arrivato alla frutta anche io, come il cavaliere oscuro, ho iniziato ad accusare sintomi di sdoppiamento della personalità. Ero due Topper Harley, più simili che opposti, e quasi mai riuscivo a capire chi fossi davvero, specialmente quando chiaccheravo con gli amici. L’aspetto peggiore è che a casa degli altri mi sentivo a mio agio, mi riconoscevo ed ero certo di essere io. A casa mia no. Anzi era proprio tra le mia mura che non riuscivo ad esprimermi e ho dovuto usare un trucco per farmi sentire, fingendo di essere il Topper che non ero. Ho resistito a lungo dedicandomi ad altre passioni nella speranza che un intervento non programmato potesse restituirmi ciò che stavo perdendo. Non è successo.
Quindi ho deciso. Me ne sono andato. Ho abbandonato la casa nuova che continuerò comunque a pagare e che, nonostante tutto, qualche soddisfazione mi ha dato. Tanti amici verranno a cercarmi là e non mi troveranno. Se vorranno potranno seguirmi al nuovo domicilio, che poi è il vecchio. Ho lasciato un avviso, non tutti lo leggeranno ma va bene. Torno nella prima casa in cui ho abitato dopo lo sfratto da Splinder, che riapro dopo tanto tempo e che, al termine di una spolverata, si trova proprio qui, all’indirizzo topperharley.org.

Annunci

129 pensieri riguardo “Si ricomincia dalla fine

      1. Una cosa te la devo dire: tu mi fai morire, intelliggenza sottile….si “ricomincia” dalla “fine”, sei un mito, due parole contrapposte che fanno una frase intelligente. Mi piace leggerti anche per questo.
        Grazie per la porta aperta, vedi, ho fatto la sfacciata e sono entrata 🙂 🙂
        Buona serata.

        Liked by 1 persona

        1. Eh eh, grazie, ma sono certo di non averla inventata io quella frase. L’ho sfruttata perché mi sembrava perfetta per l’occasione.
          Non sei sfacciata, sei a casa tua qui!
          Buona serata a te.

          Mi piace

  1. certo che potevi dipingere le pareti un filo diverse, ora non capisco quale delle due sia quella giusta…
    PS comunque anche io sto litigando con l’amministratore, se raccogliamo 501 millesimi lo mandiamo via.

    Mi piace

    1. Quella giusta è questa qui e sono felice di riaverti tra i miei contatti. Mi stavo davvero perdendo sul quel blog su Aruba.
      Che problemi hai con l’amministratore? Ci andiamo insieme?

      Mi piace

        1. Sì, qualcosa ho notato anche io. Ma sono tornato qui proprio perché a sistemare i problemi penserà WP. Lì dov’ero dovevo fare tutto io senza capirne una mazza…

          Mi piace

    1. Ebbene sì, sono dieci anni esatti. Quei post erano proprio su Splinder! Sono riuscito a salvarli e portarli in WP.
      Splinder è stata la mia prima casa, ora distrutta. La seconda è questa, WP “puro”. La terza, quella che ho appena lasciato era di Aruba, dentro cui avevo portato il blog usando WP con enormi difficoltà. Ora sto qui e conto di restarci a lungo.

      Liked by 1 persona

        1. Ho capito dopo molto tempo che nessuno poteva vederli nel reader, almeno credo! Nemmeno ora ne sono sicuro. Ma ora dovrebbe essere diverso. Dovrei essere uno di voi, mi sento più integrato nella società!

          Mi piace

    1. A me invece piace stare sempre in movimento, forse persino in agitazione. Ora, per dire, sto qui ma inizio già a chiedermi quanto ci resterò. Di certo sto molto meglio di prima, anche se devo recuperare una marea di contatti.
      Bello che tu ci sia.

      Mi piace

    1. Figurati se non ti avvertivo! Ho scritto ieri, avrei al massimo aspettato la notifica del tuo prossimo post per venirti a trovare e dirtelo. Ma vederti arrivare spontaneamente mi fa un enorme piacere! Offro cioccolata e pasticcini. Poi vino. Rosso.

      Mi piace

        1. mmmm su che alla fine ci credo davvero…. 🙂
          ma anche se nn ci credo mi fa moltissimo piacere.
          Sei una persona unica per l’impegno che metti in quella tua Mamma Africa e per tutto e nn temo a dirlo ad alta voce.

          sherasemprepiùindebitoditiramisù

          Mi piace

        2. Ah, e io che pensavo mi seguissi perché ti piace il mio sfondo nero! Ho detto la verità comunque: ho amici di vecchissima data (qualcosa come dieci anni o quasi qui) ma, tra la nuova generazione, quella con cui sono più a stretto contatto da un paio d’anni, tu sei veramente nelle prime posizioni!
          Quanto all’Africa e al volontariato ti ringrazio. Per me è una parte ormai importantissima della mia vita, nonostante gli sforzi e i sacrifici.
          Debiti con me non ne hai affatto!

          Liked by 1 persona

    1. Penso che la mia vera casa fosse questa. Ne volevo una migliore ma, dopo averci abitato, ho capitato che quella giusta per me è quella in cui vivo ora.
      Sono certo che andrà tutto bene. E sono felice di ritrovarti tra gli amici che ritornano.
      A presto.

      Liked by 1 persona

        1. Sono andato subito a cercare. Ho visto che sono dolcetti tipici sardi e che, tra gli ingredienti, possono avere pure la scorza di arancia. Devono essere buonissimi.

          Mi piace

  2. Bentornato.. è un piacere ritrovarti 🙂 Pur non sapendo del precedente trasloco, qualcosa di strano lo avevo notato… Per esempio, non mi sono mai arrivati i tuoi post nel reader, per leggere dovevo venire direttamente sul blog. Spero ora si sistemi tutto.

    Mi piace

    1. Sì, in pratica usavo WP ma il blog si trovava su un dominio esterno che non poteva inviare le notifiche al reader. Ora sono tornato dentro WP, come tutti gli altri, risolvendo anche altri problemini. Sto anche ritrovando gli amici, il che fa enormemente piacere.
      Grazie e a presto!

      Liked by 1 persona

  3. I modena city ramblers in una canzone che adoro cantano:

    ” Da molti anni non mi chiedo più
    quale posto è la mia casa
    ho scoperto che la mia casa
    è insieme a me dovunque vada ”

    e a noi interessi te…

    Mi piace

        1. Quello è il primo suo album che ho compr… scaricato. L’ho scaricato come ormai faccio con tutta la musica. Ne ho due suoi ma oggi ho scoperto che ne ha pubblicati cinque. Confermo, me l’ero proprio perso.

          Mi piace

        2. mercanti di liquore -> gruppo

          il viaggiatore, l’eroe, cecco il mugnaio, il vigliacco

          solo per citartene alcune che magari per attinenza potrebbero piacerti..

          io sono spesso molto colpito dai testi e queste mi hanno sicuramente colpito..

          Liked by 1 persona

        3. Volentieri, mi capita spesso di scambiare gusti e opinioni con altri blogger qui. Ma, pur ascoltando tanto, non posso definirmi un esperto.
          Per esempio, a parte MCR e Bandabardò, non conosco molti gruppi folk rock italiani…

          Mi piace

        4. Volevo citarti anche la BB ma a questo punto non ha senso… però mi conferma che penso ti piacerà ascoltare anche i mercanti…

          ma io ascolto tutto anche il non solo folk…

          Liked by 1 persona

        5. Se il genere è quello, mi piaceranno anche i Mercanti.
          Io sono un amante del rock in quasi tutte le sue forme. In cime alle mie liste metto Pearl Jam, Pink Floyd e Led Zeppelin, per fare i primi nomi che mi vengono in mente, ma sono liste lunghissime che vanno dai Metallica ai Clash, dai Ramones ai QOTSA, dalla progressive al blues… Starei ore a parlare di musica.

          Liked by 1 persona

        6. il blues lo conosco poco… per il resto sono discretamente in linea, aggiungendo il grunge, la leggera italiana, il reggae, lo ska, qualcosa di rap/hiphop, punk… insomma anch’io parlerei ore di musica…. 🙂

          Mi piace

        7. Più che altro mi riferivo al rock blues, che ho scoperto da poco.
          Sulla leggera italiana e rap/hip hop purtroppo non ti seguo, sono generi che non mi hanno mai preso, pur riconoscendo comunque il merito e bravura di parecchi artisti.

          Mi piace

  4. e io che stavo pensando di organizzare un trasloco! letto questo, mi sa che rimango nella mia casina che ormai conosco abbastanza bene.

    è bello leggere che hai ritrovato un luogo che puoi chiamare “casa”! 🙂

    Mi piace

    1. Beh, almeno qui sul web adesso posso dirlo, dopo aver provato altrove. Nella vita sono ancora in dubbio ma è un altro discorso.
      Penso che casa sia il luogo in cui vivi meglio e ti senti a tuo agio, in cui puoi camminare nudo (non solo in senso fisico) senza mettere a disagio chi ti guarda. Se è così per te, sei già a casa tua.

      Liked by 1 persona

  5. Allora io devo ritornare su Blogger, anche se sono stata cacciata per problemi di indicizzazione. Raggiungevo anche 1500 visualizzazioni al giorno, considerando che realizzo prodotti “all’uncinetto”!!!, poi però Blogger mi ha tagliato fuori dalle ricerche Google e così sono passata a WP per nn buttare alle ortiche 2 anni di impegno. Ma mi sento spaesata eppure sono 9 mesi. Chissà se io posso tornare indietro, la mia vecchia casa è abbandonata e in rovina….

    Liked by 1 persona

    1. Beh, per me follower e visualizzazioni non sono così importanti ma credo che, per un’attività come la tua, WP sia il meglio in circolazione. Perlomeno come piattaforma per il blog. Non saprei cosa consigliarti ma, se quella vecchia casa è ancora tua, non andrà in rovina…

      Mi piace

  6. Te l’ho già detto in altro luogo… contento che sei ritornato visibile. E sono contento che possiamo ritornare a chiacchierare. Ci voleva.
    Ti lascio l’indirizzo del decoratore dell’Olimpo nel caso… non sono geniali (tutte ste colonne eheh), ma fanno la loro figura!

    Liked by 1 persona

    1. Fa piacere anche a me, molto. Anche perché ero prima di tutto io ad avere difficoltà a seguire i miei blog preferiti. Ora va molto meglio.
      Non ho capito la seconda parte del commento però… il decoratore dell’Olimpo?

      Mi piace

      1. Ah niente, avevo ripreso lo spirito di ri-arredare il blog, di prendere la casa e modificarla, traslochi etc.
        Scusa, mi era preso il trip da restauratore Olimpico. O forse ero in crisi d’astinenza ahahah… o solo al lavoro 😉

        Mi piace

        1. Io nemmeno quelli di cucina riesco a seguire e non certo per la mia dignità… Forse è invidia, visto che a malapena riesco a preparare un piatto di pasta!

          Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...