The Old Forge

C’era una bella atmosfera quella sera. OK, eravamo in auto e faceva freddo ma ci attendeva un weekend da trascorrere in eremitaggio tra le colline sperdute della Toscana. C’era la pioggia. E c’era la voglia di una nuova avventura per l’estate, di un’esperienza significativa che potesse soddisfare il bisogno di esplorare e di arricchirsi dentro. Anche di arricchirsi fuori in realtà, ma sarebbe stato alquanto improbabile. E’ stato facile quindi, parlando di ricordi, di donne e di cosa preparare per cena, arrivare ad una meta: la Scozia.
Il giorno dopo a Firenze, girovagando in cerca di un posto in cui cenare, sfogliavamo già una Lonely Planet acquistata dopo aver consultato decine di altre guide, per un’ora, in libreria. Non avevamo fretta, davamo sfogo però a quella sensazione che trasuda entusiasmo da tutti i pori quando un’idea comincia a prendere forma. Ci siamo goduti quel fine settimana e per un po’ non ne abbiamo più parlato, ben sapendo che lo avremmo fatto presto.
Trascorsi due mesi ci ritroviamo in un pub irlandese. Tra una pinta di Guinness e l’altra, giochiamo con i cellulari per scegliere il volo più conveniente. Nel frattempo giochiamo pure con il menù per capire cosa ordinare, abbiamo fame. Usciamo da lì con date, orari e prezzi. E lo stomaco pieno. Realizziamo che i migliori propositi vengono fuori a tavola.
Facciamo i biglietti, ormai è certo, ad agosto si parte. Piano piano, senza impegno, esclusivamente per il piacere di pensarci, iniziamo ad organizzare. Io sono già pronto da tempo: tutto ciò che devo fare è mettere qualche indumento, l’agendina e la fotocamera nello zainetto. Partiremo infatti con il solo bagaglio a mano. Poche settimane più tardi, davanti ad una pizza, pensiamo al B&B della prima notte: è opportuno prenotarlo in anticipo visto che arriveremo a Glasgow molto tardi e non riusciremo nemmeno a ritirare l’auto a noleggio. Meno di ventiquattro ore dopo abbiamo il nostro primo B&B.
Fino a domenica scorsa, gustando l’ennesima pizza, è stato un susseguirsi di ricerche, appunti e mete da raggiungere. Dobbiamo andare lì, voglio fare questo, guarda che meraviglia. Abbiamo tanti piccoli progetti e nessun itinerario. Pochi soldi e quella voglia di fare che ci accompagna crescendo sin dal momento in cui abbiamo detto “Scozia” e messo a fuoco la cartina. Ci sono strade da percorrere, castelli da visitare, paesaggi da fotografare. Difficile stilare un elenco. Ma adesso che si avvicina l’ora di cena e devo decidere cosa cucinare, in testa ho solo The Old Forge, il pub più remoto della Gran Bretagna e forse del mondo. Sarà da lì che la sera a tavola, mangiando e bevendo, potremo iniziare a pensare a come tornare.

Annunci

21 pensieri riguardo “The Old Forge

  1. un bel modo di organizzare un viaggio. e coraggioso: partire col solo bagaglio a mano.
    quando parto, in genere, riempio una scatola di scarpe (io porto 44-45) con i soli caricabatterie di: cellelare, pc, tablet, ipod, fotocamera, gps-cronometro…

    Mi piace

    1. Ma tu sei un tecnologico. Immagino che il tuo bagaglio a mano sia riempito con cellulare, pc, tablet, ipod, fotocamera, gps-cronometro… Rinuncerai a qualcos’altro. Io a stento porto le scarpe.

      Mi piace

  2. Ho girato la Scozia in macchina.senza bagaglio.me L hanno perso in aeroporto.comunque mi sono divertita lo stesso .volevo fare anche le isole più’ remote ma troppo vento.chissa’ .prima o poi ci tornò.comunque i fantasmi non li ho incontrati 🙂

    Mi piace

      1. Davvero? Sei strano.non lo fa mai nessuno…per davvero.ti posso anticipare che L ideale e’ perdersi.come in Irlanda.ogni paese scorciò Rocca o brughiera ha una storia un orrore uno stupore da regalare.ti sembrerà una non risposta ma è’ la migliore.obbligatorio un po’ di giorni ad Edimburgo.

        Mi piace

        1. Strano, è perché? Andremo all’avventura, esattamente come dici tu e come ho sempre fatto. Mancano ancora tre settimane ma il viaggio è già iniziato. Edimburgo è la prima tappa!

          Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...