Ci provo

Non ce la faccio. Non ancora. Accendo il portatile, aspetto i canonici tre quarti d’ora necessari a far scomparire la fottuta clessidra, mi prendo a parolacce ripetendomi per l’ennesima volta che dovrei usare l’altro portatile, apro un foglio bianco e il foglio bianco rimane. Non è una sorpresa. Il foglio non si riempie da solo. Le parole dovrei mettercele io e io sarei pure ben contento di farlo se non fosse che non riesco ad ordinarle come vorrei. Non mancano nemmeno gli argomenti. Fatti da raccontare ne avrei tanti visto che non scrivo qui da mesi e cose degne di nota nel frattempo ne sono successe.
In realtà il foglio proprio bianco non è. E’ un documento di tante pagine, decine e decine, ognuna delle quali riporta l’inizio di quello che doveva essere un post. A volte si tratta di poche righe, a volte di quasi un’intera pagina. Nessuno di questi però è un post completo e sensato, chissà se lo sarà mai. Alcuni avrebbero potuto essere i post migliori che abbia mai scritto, altri sarebbero diventati stronzate inconcepibili delle quali mi sarei pentito presto. Ho post per tutte le occasioni, per quello che mi è successo dall’estate scorsa, per quello che mi è successo negli ultimi tre mesi, ammesso che sia successo davvero, per quello che succederà da qui alla fine del mondo, ammesso che finisca, per quello che non so, ammesso che lo sappia. Nell’ultimo periodo non sono riuscito a completarli come avrei voluto e quindi stasera, armato di buone intenzioni, ho acceso il portatile giusto, non ho visto la clessidra, non mi sono preso a parolacce, ho aperto il documento con tutti i mezzi post, ho preso un foglio bianco e ho deciso di scrivere un post completo e sensato.

Annunci

21 pensieri riguardo “Ci provo

  1. Almeno tu hai i tuoi abbozzi di post. Io neanche quelli. 
    Cristallizzata. Sai cosa significa? Non è solo lo stato di immobilità e gelo. I cristalli sono belli e pregni di un senso tutto loro. Però sono muti.
    Grazie per esserti ricordato di passare.

    Mi piace

  2. Mi accorgo di come il tempo si fermi ogni volta che torno qui  e ti …sfoglio.

    Si ferma, ma poi riparte, se non fosse per tutti quei pensieri che hai deciso di buttare giu' senza dargli l'ordine che meritano.
    Forse non vuoi che accada questo. Nessun ordine, nessa misura. Ma  se vuoi che abbiamo il giusto valore devi fare in modo che contino, per te, solo per te…

    …non sempre cio' che vale di piu' conta di piu'. E a volte in una sola unica goccia si concentra la nostra pura essenza.:-)

    Quasi quasi sporco questo foglio bianco con inchiostro rosso…a te dargli il sapore e il colore che vale….che conta.

    Angelica:-)))
     

    Mi piace

  3. Ormai è sempre più diffcile scrivere un blog, facebook ha ucciso la creatività. Grazie della visita annuale e dei trenta minuti spesi senza erba… Contraccambio volentieri. A presto su questi schermi. A.

    Mi piace

  4. L'importante è ricominciare con la giusta spinta, io scrivo poco solo per non incappare nella trappola blog/mamma che non parla di altro, non voglio perdere il mio spirito e lo spirito del blog, anche se ovviamente mi sarà inevitabile parlare di mio figlio qalche volta… Bentornato!!

    Mi piace

  5. Ah sì, è completo e sensato, questo va riconosciuto, e comunque anche un foglio bianco merita di essere raccontato.
    Poi ci racconterai di quando scrivesti tre righe su un foglio bianco. Sono proprio curiosa di sapere come tutto ebbe inizio.

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...