Framada, tra mascara e rimmel

Ieri un semplice sms mi ha fatto riflettere per qualche minuto, birra alla mano, sulla mia condizione di uomo single che non riesce a farsi capire dall’universo femminile che lo circonda. Già parlare di universo femminile non è semplice, figuriamoci se a farlo sono io che ancora non ho capito la differenza tra mascara e rimmel. Avevo scomodato pure Sophia una volta, la parte femminile di dio, salvo poi scoprire che Sophia è tante altre cose e soprattutto che non c’è alcun dio. Fatto sta che, al termine della riflessione sul quel messaggino, non mi sono capito nemmeno io ma una sincera risata, solo parzialmente accentuata dalla birra, è nata spontanea. Vabbè, erano tre birre. Grandi.
– Non ti starai innamorando, vero?
Cioè, dico, cazzo. Io credo nell’amicizia uomo-donna, che per modesta esperienza ritengo molto più stabile di quella uomo-uomo, inferiore solo a quella uomo-cane e potenzialmente in crescita rispetto a quella uomo-calcio, ma questo concetto non sempre riesco a farlo passare e ogni volta non per colpa mia. Perché capita che certe donne, anche se per me appartengono al genere “da non fare avvicinare al letto nemmeno per un aiuto a cambiare le lenzuola”, si convincano di essere oggetto del mio desiderio quando in realtà mi interessano, e in alcuni casi anche tanto, magari per la simpatia, la cultura, la voglia di cazzeggiare o di fare qualcosa insieme, anche viaggiare, senza coinvolgimenti sessomentali (da intendersi come un misto di sessuale, sentimentale e mentale). Che poi, tra parentesi, se si parla di oggetti tangibili, quelli del desiderio per me restano certi libri come il Codice Hammer, la Bibbia di Gutenberg, il libro di Kells, le Très Riches Heures, insomma volumetti che non si trovano tutti i giorni alla Feltrinelli e con cui passerei il mio tempo molto più volentieri piuttosto che con una donna convinta che io le stia sbavando dietro. Il punto è che, in certi casi, è praticamente impossibile comunicare con una persona (apparentemente) di sesso femminile senza che in lei si insinui il dubbio che io ci stia provando. Io tra l’altro, pregio o difetto che sia, sono sempre stato sincero come Gesù, anche se come lui ho fatto qualche cazzata e, se devo sbavare dietro ad una donna, in qualche modo le faccio capire che non la frequento per scoprire la differenza tra mascara e rimmel.
Di più. Se la persona in questione è obiettivamente carina, ci può pure stare che pensi ad un interesse mirato da parte mia. Del resto io sono un animale. Ma una cosa è pensare che io voglia portarla a letto, un’altra è preoccuparsi subito che io mi possa innamorare. Tra l’altro, grazie alla mancata approvazione della legge bavaglio, oggi pure gli abitanti di Marghera sanno che io sono innamorato di una certa lEi e non è che io mi innamori ogni giorno. Anzi viaggio alla media di un amore ogni dieci anni. Vale a dire due. Per cui la prossima, ammesso che arrivi, non credo che possa rubarmi il cuore tanto presto. Specialmente dopo che siamo usciti insieme una volta. Una.
Quel messaggio arrivava dopo più di una discussione chiarificatrice, che a questo punto credo non abbia chiarito nemmeno di quale colore ho i capelli, nonché di altri sms chiarificatori che a questo punto credo abbiano solo rafforzato l’idea che io stia sbavando o, peggio, che mi stia innamorando.
Convinto che si stesse scherzando, ho risposto:
– Mi sa di sì, non posso evitarlo…
Ero pure alla seconda birra ma lei non poteva saperlo. Come io, che nella vita non ho avuto mai aspettative, non potevo sapere che al posto della risata che attendevo in risposta sarebbe arrivato l’sms che mi avrebbe portato in pochi secondi alla terza birra:
– Allora è meglio non vedersi più.
I miei sms successivi hanno dovuto spiegare che io non dicessi sul serio. I suoi sms mi hanno dimostrato che lei ci aveva creduto.
La riflessione mi ha portato quindi ad apprezzare di me stesso l’utilizzo sincero della sincerità. Perché c’è anche un utilizzo falso della sincerità. Ho finito la terza birra, mi sono messo a ridere, ho abbozzato questo post e ho chiamato un’amica, una di quelle con cui posso parlare, senza preoccuparmi di essere frainteso, per farmi spiegare una volta per tutte la differenza tra mascara e rimmel.

Annunci

39 pensieri riguardo “Framada, tra mascara e rimmel

  1. Intanto vado a prendere una birra che il tuo post mi ha fatto venire voglia. poi magari , con calma , mi dici  cosa ti ha detto la tua amica ?  Parlo della differenza fra mascara e rimmel , io pensavo fossero la stessa cosa ,  e son problemi . 🙂 Mid

    Mi piace

  2. Madonna Topper.Io e te viviamo in universi paralleli fatti di materia e antimateria.la differenza è che a me non arrivano sms di richiesta chiarimenti "non ti starai mica innamorando, vero?", con me passano subito al sodo quando io invece credo nell'amicizia uomo/donna, molto di più che nell'amicizia donna/donna (salvo rarissime e fortunate eccezioni) o in quella uomo/uomo (mentre quella essere umano cane è iperuranica e divina, tutto un altro livello).E io, pure io non mi innamoro mai.. è un evento rarissimo, eccezionale, quasi miracoloso.Sono stanca e comincio a pensare che il fantomatico lUi non esista.L.H.

    Mi piace

  3. come ti capisco Topperino, anche io ho lo stesso problema: che tutti pensano che io mi possa innamorare di loro e starci subito. Ollé!Ironia e autoironia non sono qualità comuni. Meglio continuare a fare una bella cernita delle persone da frequentare.Oh, comunque, che sei un provolone si sa 😀

    Mi piace

  4. Ma lo sai che io non la so, la differenza tra mascara e rimmel? frequento troppe poche donne 😀 e ho praticamente solo amici maschi, ma nonostante ciò mi rendo conto che l'amicizia tra uomo e donna totalmente "asessuata" da entrambe le parti è ben più rara di quanto si potrebbe dire.Spesso sotto un apparente disinteresse ci sono un sacco di cose, tenute nascoste per amore dell'amicizia. Ne sono assolutamente convinta.

    Mi piace

  5. boh, non penso che l'amicizia totalmente disinteressata tra un uomo e una donna sia molto frequente, però esiste, ed è molto bella. ho avuto pochi "veri" amici uomini e ora che per scelte di vita e distanza e tempo ci siamo persi di vista mi mancano molto. anche perché un parere maschile sulle cose è essenziale e fa sempre bene. e però, vedi, è difficile trovare un uomo che sia veramente ed esclusivamente amico (e viceversa). ci sono altre componenti che nel bene e nel male si mettono in mezzo.detto ciò, considerazione ovviamente del tutto soggettiva: una persona che dopo un solo appuntamento pensa che l'altro/a possa innamorarsi di lui/lei ha quantomeno un ego spropositato. o no?

    Mi piace

  6. Ora che ho letto questo post usero' la frase "Non ti starai innamorando, vero?" in tutte le situazioni in cui vorro'  trarmi d'impaccio.Quella donna e' un genio!E tu sei di un candore piu' candido della neve

    Mi piace

  7. Io sono per l'ottimizzazione del tempo.Quindi, vedila così: meglio capire subito una persona per poi decidere se proseguire o meno nella conoscenza.Io credo molto nell'amicizia uomo-donna.Però gli amici uomini sono…come dire…asessuati…tanto per farti un esempio, non chiederei mai loro "quando facciamo sesso?", come, invece, mi è capitato in passato tramite sms da parte di un uomo che si definiva "mio amico"

    Mi piace

  8. Continuo a sperare che l'amicizia uomo-donna esista, anche perché, da sempre, con le donne mi sono sempre annoiata a morte…io semplicemente non lo chiedo mai "ti stai innamorando di me?", che poi tanto lo so, sono adorabile, devo farmene una ragione.

    Mi piace

  9. Ohibo'….imbarazzante…ego a mille o in cerca di conferme?…mah….dopo la prima uscita però…forse un po' esagerata si…Sono astemia, ma ho riso tanto, comunque!!! Grazie, ne avevo bisogno…Ed è bello vederti sorridere, Top… Akai

    Mi piace

  10. E' il problema degli sms…. di persona se uno scherza lo si vede, al telefono lo si sente dal tono di voce… ma gli sms sono lettere che formano parole e le parole hanno il difetto spesso di avere un solo significato!!!!Credo che il problema di comunicazione uomo-donna sia stato peggiorato dai mezzi moderni!!!Detto questo, ci sono momenti in cui una donna ha tanto bisogno di essere amata da prendere lucciole per lanterne, e anche peggio!!!!!!!Cat

    Mi piace

  11. Scriverei paro paro le parole della Simply, vabbè.Che poi non è difficile capirtiocapirsi su tal faccende!(rimango dell'idea che il trombamico/a lo sà che l'amore non c'entra !)Boh!Le donne sono strane, o sono strana io.

    Mi piace

  12. Non conosco la differenza tra mascara e rimmel: frequento pochi uomini.Secondo me, hai beccato una che non sta tanto bene con la testa. 'Sto melodramma modello "no, non innamorarti di me", ha rotto. Tra l'altro, per inciso, si è resa ridicola. Se mai ci fosse stata UNA possibilità che t'innamorassi davvero di lei, direi che se l'è giocata.Noi donne ADORIAMO quando un uomo s'innamora di noi. Va là.

    Mi piace

  13. se ti consola la differenza tra rimmel e mascara non l'ho mai capita neanche io!!ma perché a te che hai detto (scherzando) che ti stai innamorando lei ti ha preso subito sul serio e a me invece quando (mentando spudoratamente) ho giurato che no-no non ero affatto innamorata non mi ha creduto nessuno???OT: aspetta… fammi pensare… mi vengono in mente solo zie un po' fossili… direi  'di antiquariato'!!!! =)

    Mi piace

  14. Ragionamento pessimamente femminile.Solo che solitamente non arrivo ad essere tanto tronfia da chiedere a uno se si sta innamorando di me Secondo me era lei che si stava innamorando, sàllo U_U

    Mi piace

  15. E' solo un'infatuazione momentanea alla quale nessuno di quelli che mi conoscono riesce a resistere, tranquillo.Ma giuro che sparirò, non voglio che la situazione peggiori.E' stato bello finché è durato, addio.*così nascono e finiscono le relazioni dei giorni nostri*

    Mi piace

  16. topper, mascara e rimmel sono la stessa cosa! Anni e anni spesi a cercare la differenza per poi capire che non ce n'è? Comunque lasciati dire che uomo e donna ragionano in modo diverso, cioè, proprio le loro teste non coincidono, allora forse per te, per un uomo, tu sei chiaro e lampante nei tuoi atteggiamenti, ma quegli stessi atteggiamenti, per una donna sono fraintendibili. L'amiciza uomo-donna non esiste. E' pura utopia. Augh.

    Mi piace

  17. Ora ti spiego La"rimmel" ha inventato il primo mascara e da cio' quest'ultimo è chiamato anche rimmel!!Sull'amicizia tra uomo e donna posso dirti che come per qualsiasi altra relazione di questo tipo la cosa dipende da con chi hai a che fare e il sesso nn c'entra……anzi volendo ci puo' anche stare…;-)!!!

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.