Le intermittenze

Ancora una volta apro gli occhi e non sono nel mio letto. Guardo il soffitto, è buio, non vedo quasi niente. Guardo sempre il soffitto quando non sono ancora connesso con il mondo. A volte sorrido senza motivo, al momento però sono più di là che di qua, sto ancora dormendo e il sorriso non viene fuori.
Il primo pensiero va subito a lEi. E’ così ogni volta che mi risveglio e anche quando non mi risveglio. L’ho sognata di nuovo, esiste in entrambi i mondi, è bellissima, spero che stia sorridendo. E’ andata via dopo avermi fregato il cuore e io non ho alcuna intenzione di riprenderlo. Che se lo tenga pure. Per quanto mi riguarda potrebbe pure andare a venderlo al mercato nero, non voglio saperne più nulla. Devo solo stringere i denti, tentare invano il suicidio e aiutare il caos, il che significa non fare niente e non farlo a tempo indeterminato ossia per qualche attimo ancora o finché vivo. Finché vivo… ecco il secondo rapido pensiero: sono vivo o uno dei tentativi di suicidio è andato a buon fine? Mi appare Saramago e, scambiandolo per dio, gli chiedo delucidazioni sul mio stato.
– Sei dio?
– Cazzone dio non esiste.
– E chi sei?
– Uno dei tuoi autori preferiti.
– Italo? Ti ricordavo un po’ diverso…
– Idiota sono Josè il famoso portoghese che ha vinto…
– La Champions?
– No il Nobel!
– Ah, Josè! Dovevo capirlo dalla mancanza di punteggiatura. Come stai?
– Sono morto.
– Oh. Che sfiga. E io?
– Tu sei vivo.
La notizia riporta alla mia ancor labile attenzione l’ultimo tentativo di farla finita. Avevo deciso di uccidermi andando a vedere da solo “Sex and the city 2” ma non ce l’ho fatta, troppo difficile. Sono andato via in preda al vomito ancor prima che spegnessero le luci in sala.
Fatto sta che, scomparso Saramago, devo ancora capire dove sono e cosa faccio in quel letto. Non mi sono mosso ma comincio a svegliarmi. I neurini sfogliano il diario degli avvenimenti recenti. Sposto gli occhi semichiusi verso la finestra e avverto un dolore all’arcata sopraccigliare. Sanguino. Certo, me la sono spaccata. Prepotentemente si forma la fotografia della mia macchina accartocciata contro un camion. Per un attimo mi chiedo se sia stato un incubo ma l’attimo dopo realizzo che no, non è stato un incubo, ho distrutto davvero la macchina. Avverto qualcosa di umido sullo zigomo. Sarà il sangue che cola da quel taglio sopra l’occhio. Mi sbaglio. E’ una lacrima. Arriva senza preavviso ma la sento scivolare più dentro la testa che fuori, come un ricordo lontano. Le lacrime di solito sono una conseguenza, stavolta sono state una causa. E’ colpa loro se mi sono distratto e non ho visto quel fottutissimo camion. L’immagine mi fa aprire definitivamente gli occhi. Sono sveglio e mi rendo conto di aver quasi toccato il fondo. Quasi. Mi resta soltanto da incendiare la casa, scippare una vecchietta e sparare ad un cervo, possibilmente cucciolo come Bambi.
Mi seggo sul letto, poggio per terra i piedi nudi e mi avvio in direzione dello spiraglio di luce che viene da sotto la porta. La apro e lEi è lì. Sa. Capisce cosa vuole. Mi ama.
Mi seggo sul letto, poggio per terra i piedi nudi e mi avvio in direzione dello spiraglio di luce che viene da sotto la porta. La apro e continuo a sognare.

Annunci

66 thoughts on “Le intermittenze

  1. Non ho capito tante cose. Hai fatto un altro incidente per davvero? Dove finisce il sogno e comincia la realtà? Come hai fatto a parlare con Saramago? Conosci il portoghese? Lei ti ama, tu la ami, ma sei felice? Posso aiutarti a scippare una vecchia? Sono contenta quando vedo che c'è un tuo nuovo post…

    Mi piace

  2. Cioè… non dirmi che veramente hai avuto un altro incidente….Un camion poi….Facciamo che ti regaliamo un abbonamento con l'autobus, treno o taxi quello che vuoi tu! Eh?Stavi piangendo per lEi?

    Mi piace

  3. … certo che la conosco e mi piace tantissimo … se vai a vedere l'avevo postata in febbraio … anch'io l'ascolto spesso … e in questi giorni ascolto anche the wolf  … … sì ma anche long nights però … insomma sono brani meravigliosi … 

    Mi piace

  4. Mio caro…qui urge azione…Non tua, mi sembra che ne combini a sufficienza di tuo… Ragazze e ragazzi che passate di qua…diamo uno scossone a questo ragazzo prima che si atomizzi da solo??? Io e te abbiamo un po' di cose in comune…mi sa che si deve parlare, io e te…magari di là… Riprenditi presto intanto….Prenditi cura di te!

    Mi piace

  5. Ho letto poco di te, rimedierò. Per ora invidia per i sogni che fai, io in genere non me li ricordo. Ne ho uno ricorrente però: scappo perchè qualcuno mi sta inseguendo, poi mi scasso i maroni di scappare, e lo aspetto, il qualcuno arriva e io gli apro la testa in due con una pietra. Perchè tra camion, vecchiette e bambi riesci ancora a sognare lei e parli con saramago, voglio dire.ps: io non guido, vado in macchina, e ho la passione di speronare quelli con i suv, sui quali riverso tutto il mio odio, com'è con i camion?

    Mi piace

  6. Topper c'hai sette vite come i gatti te! che te possino..ma tutto questo per una lEi! okok, meriterà, ma 'sti cazzi dopo un po'. Riprenditi la tua vita, che è tua, c'è, esiste a prescindere da lEi e da tutti!non mi puoi crollare così ad ogni "impedimento"..mi offropure per darti 'na rivoltellata, così per affetto! non ce la faccio più a vederti così!esci, svagati, divertiti, la LEi, LEI, lEI, leI..e chi più ne ha più ne metta, che fa per te è quella che non ti fa star così..anche se ti ama, anche se ti ricambia, insomma in amore, quello vero, niente è impossibile. Ma anche se uno è sposato, o fidanzato..ma 'sti cazzi, ci si lascia, è semplice ormai. Certo se ti sei messo con la moglie di qualche boss solo allora potrei capirti…scuse, scuse, scuse, se non si può stare insieme, ( e non c'è una lupara di mezzo) non c'è la voglia, quella vera, di farlo. E non c'è da star male nel prendere coscienza di questo, c'è da alzarsi da quel letto, che la vita non è fatta solo di lEi, anzi. Sogna di meno e vivi di più. ;)In bocca al lupo

    Mi piace

  7. Non sopporto quelli che aprono le confezioni di cibo prima di passare dalla cassa, mi disturba alquanto, mi fa disordine. Che poi generalmente sono patatine e birra che, chissà come eh, finiscono sempre sul pavimento. Sarà che sei andato lì a fare la spesa e, se non sei la dea Kali, prima o poi due mani occupate tendono a liberarsi degli impedimenti strada facendo. E poi sono diventata intollerante al glutine, quindi mi irrita particolarmente vedere la gente mangiare tranquillamente schifezze in giro. Mi si spezza il cuore. Ah, lo sono diventata dall'ultimo incidente stradale. Quindi, statte accuorto, che una volta ti rompi il sopracciglio un'altra ti giochi la possibilità di una serata a pizza e birra! Sì, lo so, ok, questo poteva succedere solo a me.

    Mi piace

  8. Cazzone.
    Me l’avessi detto prima ci sarei venuta IO con te a vedere Sex & the City.
    Saremmo andati con la Clio e avrei guidato io, avremmo vomitato all’unisono nel sacchetto dei popcorn e non avresti sfasciato anche la macchina.

    Sto attraversando un periodo così trash che mi sono ridotta a dare consigli sulle “altre” all’uomo che mi piace.

    Tu non hai la sindrome di Walt Disney, che devi per forza aspettare che arrivi un tizio su un cavallo bianco vestito d’azzurro che si decida a tirare fuori le palle e a fare qualcosa,dove per “qualcosa” si si intende ovviamente il primo passo.

    Quindi vai, fai quello che devi e poi torna.

    L.H.

    Mi piace

  9. E’ maggiormente “impossibile” la fase della conquista che quella del convincimento.

    Perchè se l’hai conquistata davvero tutto il resto verrà da sè.
    Quindi sei già a buon punto..

    Guarda che IO guido molto bene.

    L.H.
    (cazzone. licenza poetica).

    Mi piace

  10. Io potrei invecchiare precocemente e farmi rapinare, per aiutarti.Oppure possiamo andare in gelateria, finire tutto il gelato al cioccolato e ridere delle facce deluse dei bambini.Volevo scrivere un post ma poi mi sembrava troppo insensato e ho preferito di no. Sono evaporata davvero..Senti, a proposito, non è che stanotte mi saluti Heinrich Böll? Se lo vedi, eh.

    Mi piace

  11. Topperino, ti sarai mica offeso?lo so che c'ho i modi un po' irruenti, ma anche il virtuale non aiuta, non cogliere i toni e l'espressione di un volto, mentre si dice una cosa, porta a fraintendere!il mio parere era pieno d'affetto se così si può dire :)poi è chiaro che ognuno ha i suoi tempi e bla bla bla..e li rispetto! solo che tanta robba ( TU) che ha tanto amore ( sprecato) per una donna fa rosicare :DInsomma io mi ti si piglierei pure domani 😀

    Mi piace

  12. … top sai ci verrei volentieri?… ma sono via in quel periodo… però… se vuoi informazioni sulla cappadocia, e per caso ci vuoi andare in autunno …. beh insomma fammi sapere … io ci torno… è troppo bella … troppo molto … ti posso dare indirizi dritte e tutto … è un bell'obbiettivo no? … comunque tu filma o fotografa… eddie dico ….

    Mi piace

  13. quindi tu sei il mio vicino? Quale? quello con la tosse catarrosa che urla alla moglie chiamandola "vecchia rincoglionita!" o quello con la moto da tamarro che quando passo mi fa i raggi x e mi strizza l'occhio? spero il primo…

    Mi piace

  14. No Topper, nonancora. Se tutto va bene lo farò ad ottobre. Ho bisogno di tempo e soldi, il Canada è ancora lontano. Intanto domani attraverserò i monti per raggiungere un'oasi di relax. Ne parleremo quando torno. Inanto ti abbraccio, sperando di non farti male 😉

    Mi piace

  15. Sai che faccio? Appena torno a casa, chiedo le chiavi di casa tua al portiere e vedo se sei morto! Non te preoccupà ce penso io! se trovo il tuo cadavere lo brucio e spargo le ceneri su raccordo anulare, vabbè?

    Mi piace

  16. se mi procuri il suo post sulla serata, dal suo punto di vista, ti lascio il mio numero sotto lo zerbino, accanto al tuo! Puoi chiamarmi quando buchi una gomma, ormai sò pratica! quando vuoi, come vuoi, se vuoi! 🙂

    Mi piace

  17. Angelo & Diavolo, non sono la stessa cosa. Trova tu la sorgente dell'inganno… ma non tentare di abbeverarti del suo dolce veleno:-)))) piuttosto se proprio necessiti di linfa, vieni a raccogliere un mio bacio^_^

    Mi piace

  18. Penso di aver bevuto per colazione del latte rancido che mi sta donando allegre allucinazioni. Sì, peché a me sembra di leggere commenti dove le persone "se la cantano e se la sonano". Nel senso, non vedo le tue risposte. Ma loro le hanno. Quindi, o ti leggono nel pensiero o sono dei pazzi maniaci di monologhi o c'è una qualche opzione di splinder tale per cui solo alcuni possono vedere cosa scrivi :-SFatta questa introduzione, Saramago sarebbe fiero di te.E' così da "Cecità" tutto ciò!Ps: il mio preferito resta, però, "Il vangelo secondo Gesù Cristo".

    Mi piace

  19. Ti scrivo sempre mezzo commento qua e mezzo di là! Ti volevo dire che sale pepe e cane non mi servono, ma lo zucchero sì, un cucchiaino e mezzo nel caffè della mattina, quindi ti vrrò a suonare tutti i giorni alle 7 con la tazzina in mano. Se vuoi ne porto una anche per te!

    Mi piace

  20. Aò,e che volemo fa?Distruggere tutto quello che ci troviamo davanti???Moto..macchina..cuore..Tra quello che distruggi tu e quello che fai distruggere agli altri sei fortunato ad essere ancora in piedi.Ma ci starai per molto tempo in piedi, oh sì.Magari accanto a lEi, chissà.:)

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...