Superpoteri

E’ uno strano periodo. Ho troppe cose per la testa e nessuna testa per farle. Da venti giorni, ad eccezione del weekend vissuto in quell’altra dimensione con la neve, vivo in stato di trance, come se niente mi appartenesse e niente mi interessasse. Non voglio parlare ancora dell’incidente ma devo riconoscere che da quando mi sono spalmato sul muretto qualcosa in me è cambiato. Sono diverso. Mi sento un po’ come quei supereroi che ancora non conoscono i loro poteri e ad un certo punto cominciano a notare strani mutamenti. Già da qualche giorno ero sicuro di aver acquisito un potere ma solo oggi ho capito quale fosse.
Ieri sera, mentre mi chiedevo come si accoppiano le lumache, ho puntato il braccio verso il muro premendo il polso con il medio e l’anulare: non ho spruzzato nessuna ragnatela. Tra l’altro il medio e l’anulare nemmeno ci arrivano al polso. Ho provato allora con le stesse dita sul polso dell’altro braccio ma il risultato è stato uguale. Non ero Spiderman. Batman non aveva poteri soprannaturali e Superman il muretto l’avrebbe distrutto, anzi nemmeno sarebbe andato in moto visto che poteva volare. Corro, ma non tanto veloce come Flash. Nuoto, ma non tanto veloce come Aquaman. Ho pensato a tutti gli X-men. Niente. Non avevo nessuno dei loro superpoteri. Mi era rimasto Highlander. Lui però non era un supereroe, si faceva abbastanza gli affari suoi ed era anche un po’ triste. La spada poi non avrei saputo come portarmela dietro. E soprattutto potrò sapere di essere stato immortale solo quando mi avranno tagliato la testa. Ma a quel punto sarò morto, quindi lo saprà solo quello (o più realisticamente quella) che me l’avrà tagliata. Ammesso che quella mi tagli la testa e non qualche altra cosa.
Stamattina, dopo l’ennesimo episodio, alzandomi dal letto, ho realizzato. Ho individuato il mio dono. Non era poi così difficile: ho la capacità di spostare gli oggetti. Cioè, non sposto solo gli oggetti ma tutto quello che mi circonda: mobili, pareti, alberi, persone. Perfino il sole. In pratica tutto quello che riesco a vedere nel momento in cui il potere si manifesta. Ed è un peccato non sapere quando si manifesta. Ho capito soltanto che è sufficiente, ad esempio, alzarmi di scatto dal letto o anche da una sedia per veder girare tutto. Basta che io faccia un movimento improvviso con la testa che tutto comincia a muoversi, a ruotare. Lo stesso accade quando esco dall’acqua della piscina: poggio le braccia a bordo vasca, mi tiro su e tutto gira. E’ un grande dono ma ancora incontrollabile. Restando fermo, riesco a spostare qualsiasi cosa e a rimetterla a posto entro un paio di secondi. Certo, così il dono non ha alcuna utilità. Se sposto le cose e le faccio tornare nella posizione originaria senza che nessuno se ne accorga… beh, non vale. Quantomeno dovrei spostarle e lasciarle da un’altra parte o lasciarle per aria. Ancora però non ci riesco. Tra l’altro, a volte, lo spostamento delle cose è anticipato da un secondo e mezzo di buio totale, in cui non vedo assolutamente un cazzo: credo che in quel frangente io venga catapultato nell’altro mondo, quello con la neve. Il viaggio però dura troppo poco per poter comprare souvenir, preservativi ed erba.
Quindi sono ancora un supereroe mancato. Spero di riuscire ad affinare questo potere. Certo, volendo proprio dirla tutta, il dono che avrei preferito ricevere sarebbe stato quello di far sparire le persone con la sola imposizione delle dita, come il medio e l’anulare o anche col solo dito medio. Tipo: mi stai antipatico? Ti tocco e, puff, sparisci. Senza tracce. E’ pure vero che così farei sparire anche un sacco di gente che non mi sta antipatica, come tre quarti dei colleghi della mia stanza o dieci decimi della gente che guida quando guido io. Sarebbero comunque perdite accettabili per l’umanità. E se qualcuno dovesse non accettarle, puff, faccio sparire pure lui. Arriva il cattivo di Highlander? Puff. Incontro Lei? Puff. Invece niente, il mio potere fa girare le cose.
Va bene. Dovrei andare dal neurologo che ho mandato a quel paese venti giorni fa. Aveva detto che doveva visitarmi ma io, puff, ho alzato il dito medio. Non è sparito ma l’effetto è stato simile. Oppure dovrei andare dallo psicologo, il dono potrebbe essere di tipo diverso. Potrei andare anche dall’andrologo nel caso quella mi tagli qualche altra cosa. Alle fine però sono sicuro che andrò al solito pub vicino casa: l’alcool almeno giustificherebbe i giramenti.

Annunci

43 pensieri riguardo “Superpoteri

  1. Uhm… fammi pensare che super potere vorrei io invece… Beh far sparire i rompipalle no, perchè alla fine mi piacciono pure… e poi se non ci fossero  con chi litigherei?:D
    Sai che mi piacerebbe invece… poter leggere i pensieri che passano per le testa della gente, un pò come Mal Gibson in What women want… Che figata sarebbe, soprattutto per capire le persone che difficilmente riesco a capire!

    Buona giornata topper..un sorriso 🙂

    P.S. Occhio alla novella Lorena Bobbit… tira via tutti i coltellacci che hai per casa 😉

    Mi piace

  2. io riuscivo ad acquisire lo stesso potere, quando da piccola giocavo a girare un paio di minuti su me stessa e poi mi schiantavo sul divano…il salone allora era tutto un subbuglio di oggetti rotanti!

    Mi piace

  3. Avrai capito che tra i poteri degli X-Men, io ho quello di Tempesta. Infatti faccio nevicare a comando, persino a Roma. Il mio potere funziona una volta ogni 20 anni e ha una durata limitata ai 15 minuti. Magari il tuo potere è quello di farti ricrescere quella cosa che lei potrebbe tagliarti, come le lucertole con la coda…

    Mi piace

  4. Ah beh, incontrare un supereroe non e’ cosa di tutti i giorni…
    Io probabilmente mi accontenterei di leggere nel futuro… sara’ perche’ da piccola ci credevo pure… anche se non e’ un potere attivo, non si puo’ dire che sia del tutto inutile.

    A presto.

    Mi piace

  5. Pare che questo dono sia posseduto normalmente da quelli che nella testa (ossia quella cosa vagamente tondeggiante che posti a spasso sopra le spalle, poggiata sul collo) hanno una grande quantità di h2o. Niente banalissima materia grigia, niente organo viscido e strano che assomiglia vagamente ad un intestino (e sono quasi convinta che alcuni hanno l’intestito al suo posto visto le idea che gli vengono), solo una gran quantità di acqua, che ovviamente, come il mare, nel momento in cui la agiti mette a soqquadro tutto quello che c’è intorno (è una vita che sogno di poter usare la magica parola con 2Q). Probabilmente se quella sfera dura con l’acqua che ti porti dietro, l’avessi lasciata a riposo per qualche giorno e l’avessi fatta anche vedere da qualcuno…bè…chissà…ma vuoi mettere riuscire a spostare i  mobili, anche se non ti vede nessuno, con il tranquillo andare della vita?!
    ps: bada al tuo collo….

    Mi piace

  6. Avessi letto prima questo post chiamavo te per spostare i mobili in casa: ho praticamente fatto girare una parete sull’altra… col tuo superpotere ci mettevo un attimo e non mi ritrovavo col mal di schiena!!!

    N.B.: io voto per il neurologo e lo psicologo, macchettelodicoaffà???
    baci

    Mi piace

  7. Dopo il mio incidente io ho realizzato di avere il potere di fermarmi il cuore per un paio di secondi: basta salire di nuovo in macchina ed entrare in autostrada. Il potere tende anche a rafforzarsi se ci sono altri mezzi in vista.

    Mi piace

  8. si dice che ogni cosa che capita avviene per una ragione,chissà qual’è per te? e cmq questo girare passerà e tornerà tutto al posto suo oppure sarai proprio tu a dargli un posto nuovo..
    un abbraccio topper ,un abbraccio grande e sincero

    Mi piace

  9. Smetti di fare il supereroe e vai da un bravo medico, avrai la cervicale distrutta…
    non puoi sempre recitare la parte di quello che non ha mai bisogno di niente e nessuno…
    non mi fare stare in pensiero

    Mi piace

  10. …se il post era un allegro modo…per sdrammatizzare la situazione…ok ci sta pure!!! Ma se veramente non ti sei fatto visitare…allora perdonami, ma sei un deficente…..non si scherza sulla salute…
    Detto questo…spero tu stia bene ora…anche perché quello da te descritto è tutto, tranne che un superpotere…hihihihihi…quello di fermare il tempo, si sarebbe una vera figata!!!

     

    Mi piace

  11. Tu sei un genio, non posso che ammetterlo.. in uno dei tuoi viaggi in cui riesci a spostare le cose, non è che potresti provare a spostare l’auto del mio caro vicino Mazzei?… ogni mattina per fare manovra impiego 12 ore.
    😉

    Mi piace

  12. mi scusi lei,ma che supereroe è? dov’è la lotta cruenta a mani nude, i sentimenti buoni che prevaricano quelli cattivi, la tensione interiore verso il Bene, la tentazione, la crisi e la redenzione?! mi arriva così e puff, mi fa scomparire i cattivi con un dito. Si scordi Hollywood, sarà pure un supereroe, ma di sicuro senza un quattrino.

    E comunque assicuro che l’accoppiamento delle galline è molto più interessante di quello delle lumache

    Mi piace

  13.  … ciao top … è uno strano periodo anche per me… e non mi sono nemmeno spalmata. Senti… fallo per il tonga … abbi cura di te … anzi facciamo un patto… tu ti curi per bene…magari una visitina dal neurologo ci stà… e io non mi molecolarizzo da sola in egitto … e poi il tonga … (può andare?)… poi volevo dirti che anch’io trovo quella canzone bellissima … e mi fa piacere che piace molto anche a te … ora i salutini … domani notte parto (… finalmente… ) … stai bene top …. un bacio

    Mi piace

  14. Mah, se io fossi un supereroe, chiederei senza ombra di dubbio il teletrasporto. Vedere il mondo, viaggiare e non perdermi niente… e arrivare puntuale, per la miseria!
    Ma ammetto anche che l’idea del poter far sparire le personeche odio… O anche fare riapparire le persone che amo…uhm. Non è che si possono avere entrambi in un pacchetto da tre? Prendo anche l’invisibilità, grazie XD

    Mi piace

  15. E se non fossero le cose a muoversi.. ma fossi tu a muoverti attorno ad esse?
    Due secondi… e tu cambi la retta che ti unisce ad esse… e allora.. risultano in posizione diversa rispetto a te… ma.. non è detto che siano state loro ad essere oggetto dispostamento… è una questione di relazioni.. relazioni tra oggetti..
    Sarebbe un bel dono potersi relazionare al mondo in una prospettiva diversa.. sebbene solo per pochi secondi..

    Mi piace

  16. Che poi Highlander, oltre che farsi i cazzi suoi ed essere un po’ triste, è uno dei super-eroi più brutti di tutti i tempi.
    Ma se invece il tuo super potere fosse quello di farti venire la pressione bassa a comando?

    Mi piace

  17. Peccato, quello dell’acqua sarebbe stato un potere utile. Niente più calcare da nessuna parte!
    Però anche quello dell’acquasantiera è un bello scherzetto. Poi tutti ti chiederanno come hai fatto a fregare il posto ad Al Pacino.

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.