Lettera XVI

Buonasera signor Sedicesimo,
sono Topper, ricorda? Topper Harley. Non avevo voglia di disturbarla in questi giorni ma ho bisogno di risolvere urgentemente quella difficile questione degli Angeli. Ho provato col divino (quello originale, non quello del PDL) e non risponde. Gesù è impegnato in campagna elettorale (Rialzati, Italia! è opera sua, con Lazzaro quella volta ha funzionato). E lo spiritoso santo, boh? Non ho mai capito chi sia.
L’altro giorno al Tandem Club non ho avuto modo di parlarle. Ho visto che era impegnato in quelle riprese con Mosley e ho preferito non intromettermi. Il mio problema comunque lo conosce già, visto che gliene parlo da quando ero bambino. Non gliel’ho mai detto ma ho apprezzato molto che in quegli anni non mi abbia mai violentato.
Veniamo al dunque. Gli Angeli sono tornati. Ho avuto a che fare con due di loro negli ultimi tempi e in entrambe le occasioni ho avuto la peggio. Il primo Angelo, manifestatosi con le sembianze di Sant’Ambrogio, mi ha disintegrato: in pochi mesi mi ha tolto tutto ciò che avevo, cuore compreso, e lo ha fatto nel modo peggiore possibile, pugnalandomi alle spalle, in silenzio. Quest’Angelo probabilmente ha ucciso una parte di me che non potrà rinascere ma mi ha anche reso più forte. Il secondo Angelo infatti, travestito da Sant’Agostino, benchè mi abbia fregato quel pezzetto di paradiso che con ardore candore stile cantautore mi stavo coltivando, non è riuscito a scalfire la barriera che tuttora ho intorno.
Il punto però è che non so quanto potrò resistere ad un nuovo attacco. Ho appena incontrato una persona capace di accendermi ancora… va bene, va bene, lo dico ogni volta, tagliamo corto. Insomma, dopo una settimana intensa come la fiaccola olimpica, sembra che ora stia arrivando il gelo e so che la colpa è di un Angelo. Non l’ho ancora visto ma avverto la sua presenza.
E ora, signor Sedicesimo… a proposito, posso darle del tu? OK, Benny allora. E ora, Benny, io ho bisogno di difendermi da questi soprusi. Gli Angeli possono farmi male. Avrei bisogno di un’arma, qualcosa tipo la spada infuocata dell’apocalisse o le lacrime vergini del parto di Maddalena, perché adesso sono indifeso, il muretto che ho intorno è fragile e questa persona non fa che togliere mattoncini. Ma se armi non me ne puoi dare, puoi darmi la parola, quella che ferisce più di una lama, anche la domenica dalla finestra. Dammi le parole e io sarò salvato. Dammi le parole sole, cuore ed elenoire e io saprò come ferire, come amare e come vivere. Dammene altre e saprò come morire. Dammele tutte e saprai che vuol dire.

Annunci

15 pensieri riguardo “Lettera XVI

  1. SORRIDERE.. questa è l’unica arma vincente.. credo che rinunciare a qualcosa che puo’ far felici.. sia piu’ facile.. che decidere di affrontare il rischio.. di essere felici..
    ma sai come la penso.. meglio rimorsi che rimpianti.. sempre e comunque.. La vita va vissuta al 110% qualsiasi cosa essa ci riservi..
    Ognuno di noi credo abbia un suo percorso.. qualcuno piu’..come dire.. “liscio” qualcuno con qualche curva in piu’.. ma siamo sempre.. e solo noi..a decidere del nostro futuro.. della nostra felicità/infelicità.. In bocca al lupo Top.

    Mi piace

  2. Io spero ti dia la forza per abbattere quel muro invece, perchè essere indifesi è una condizione momentanea, poi ci si riarma se ce n’è la necessità, lo hai sempre fatto in fondo no?

    Mi piace

  3. Sai bene come la penso a riguardo.. alla fine anche io penso di aver messo qualche mattoncino ultimamente… ma se non sai cosa fare… rileggi una poesia importante per noi… io l’ho stampata e appesa in cucina in modo di rileggerla ogni giorno. In modo da non dimenticarmi cosa vuol dire vivere e che cosa vuol dire invece lasciarsi morire, accontentarsi, proteggersi, non solo dalle cose brutte, ma anche da quelle belle… “Evitiamo la morte a piccole dosi, ricordando sempre che essere vivo richiede uno sforzo di gran lunga maggiore del semplice fatto di respirare…” In bocca al lupo… ti voglio bene… Ro

    Mi piace

  4. Miao caro Topper
    Nella mia vita non so se la colpa sia statadegli angeli oppure no, ma quella sensazione di smarrimento, quel mouro attorno, quella voglia di ferire per poi sapermi rialzare…. Tutte queste cose sono anche mie.
    In questo lungo mese di lotta ho imparato ad apprezzare un sacco di cose, ho vissuto lo sciopero da molto vicino, quasi dall’interno oserei dire, ho mangiato e pianto insieme agli operai, ho urlato, marciato, sventolato bandiere, condiviso e discusso opinioni, ho fotografato emozioni, ho vissuto pezzetti di vite non mie eppure mie. In questo mese caro Topper ho vissuto. E ho curato un pochino le mie ferite. Ho imparato a condividere di nuovo. E che forse non tutte le persone sono degli Angeli pronti a ferirti. Alcune sono degli Angeli. E basta.

    Ti abbraccio

    Mi piace

  5. e va bè mi accodo … l’unica arma che conosco e che riesco ad usare è l’ironia disincantata di prendere quello che viene, vivendo e soffrendo(in verità ti dico che è preponderante la quantità di sofferenze, ma come disse qualcuno, anche quella è vita) … che tanto non ci credo alle protezioni, che tanto non esistono protezioni, che come ha detto qualcuno prima di me meglio rimorsi che rimpianti, che la “vita” va vissuta e non guardata alla tv … gli angeli continueranno a rompere all’infinito sempre ma se li vuoi vincere sorridi a 300 denti e fottili così, loro si aspettano da te solo rinunce e non risate … ridi topper e vivi e rischia e soffri e si felice anche solo per 5 minuti che è quello che vale …

    mi blocco che continuerei all’infinito che so di quello che parlo e …

    un baciozzo bello grosso

    tvb topperino

    billa

    Mi piace

  6. top…Godi di quello che stai vivendo…..vivi ogni istante, respira ogni momento.Sarà l’Angelo che con il tempo ti farà capire cosa devi fare…fatti aiutare da lui…
    troverai qualcuno che ti amerà e che amerai, qualcuno che farà crollare quel muro che hai intorno!
    The full moon is looking for friends at hightide
    The sorrow grows bigger when the sorrow’s denied
    I only know my mind
    I am mine

    Mi piace

  7. ops…non avevo completato…
    non è detto che soffrirai se tu crederai in quello che c’è tra voiIl muro crollerà da solo quando meno te l’aspetto.The full moon is looking for friends at hightide
    The sorrow grows bigger when the sorrow’s denied
    I only know my mind
    I am mine
    scusa se mi sono permessa.elenoire

    Mi piace

  8. lui non c’è….eppure pensavo di trovarlo qui…volevo solo dirgli che mi mancava…rimango qui sola con il mio gatto…e una montagna di roba da stirare! Me tapina! All by myself…ele

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...