Della TV

Guardo pochissima TV. L’informazione la cerco su internet. La disinformazione pure. La cultura la trovo sui libri e sulla Playstation. La politica non la trovo da nessuna parte. La cronaca la trovo in strada tutti i giorni, così come il sesso. L’economia è morta col mio conto corrente. Lo sport lo seguo dal vivo. Il gossip lo ignoro. Lo spettacolo è mio nipote. La satira è ovunque. In sostanza, la TV non mi serve e il suo contenuto men che meno.
Guardo pochissima TV, il che non significa che non la guardo affatto. Qualcosa si salva. Report, Blu notte, Mi manda Raitre, qualche pezzo di Annozero, qualche pezzo di Che tempo che fa e qualche pezzo di Ballarò si salvano. Anche Le Iene e Zelig si salvano, sempre a pezzi. I Simpson li fanno ancora? Poi, ad eccezione di qualche buon film in ottava serata e di programmi sportivi extra-calcistici, credo ci sia poco e niente da prendere. Spero di non dimenticare qualcosa ma il filone credo sia chiaro.
Tutto questo perché la TV mente. Anch’io non sono il massimo della sincerità ma, per fortuna, nessuno mi guarda. La TV mente perché quasi tutti coloro che ci sono dentro non sono sé stessi. Altri nemmeno esistono. Come il Gabibbo e Mike Bongiorno. Mentono quelli dei telegiornali che non sono tutti giornalisti. Mentono i politici. Mentono i calciatori. Mentono i wrestler. Mentono anche le moto: l’ho capito ora che ho visto la superbike dal vivo e quanto corrono con quelle moto la TV non potrà mai dirlo.
Che poi, diciamolo, a che serve la TV? Se persone come Grillo, Fo, Luttazzi, Fiorello scelgono di non andarci ci sarà un perché. Odio la TV, devo imparare a tenerla fuori da tutto. Devo continuare a non pagare il canone. E quando sarò ricco butterò anche il televisore. Basta con tutto lo schifo che trasmette. Il Grande Fratello non è un programma Mediaset, è proprio la TV, quella che ci spia, che ci condiziona, che ci fa il lavaggio del cervello. Lo diceva Orwell, più o meno. Non devo cambiare canale quando qualcosa non mi piace, devo spegnere. E non devo accendere per avere compagnia in casa, devo mettere sù un CD. Non devo svegliarmi la notte con il led rosso a darmi la direzione, devo dormire!
Kill your television insegna un blog che leggo spesso. Lo farò anch’io.
Adesso scappo. Altrimenti mi perdo Un posto al sole.

Annunci

22 pensieri riguardo “Della TV

  1. Purtroppo c’è anche chi, come me, spera che ci possa essere in futuro una tv migliore. Io ti direi di non spegnere la tv, ma di guardare la tv degli altri paesi. Forse ci insegnano qualcosa. E magari era meglio il tempo di Portobello, Indietro tutta e Mixer. Il passato non è poi da buttare in toto.

    Mi piace

  2. Non guardo la tv dall’età di 16 anni. ora ne ho 25. Eppure la televisione arriva lo stesso, conosco molte cose dei programmi attuali. “Grazie” ai blogger e alle persone che ti stanno attorno. Non oso immaginare il lavaggio del cervello che la tv faccia e non capisco questa voglia matta di avere compagnia sentendo la voce di deificienti che non conosci dall’altra parte dello schermo….
    Quello di bello che c’è – House negli ultimi cinque anni – lo scarico da internet. Senza pubblicità.

    Mi piace

  3. io non credo che la tv sia tutta da buttare, qualcosa si salva. e sarei anche ipocrita a dire che non la guardo. e poi non credo che debbano esserci soltanto trasmissioni serie ed intelligenti, che parlano di problemi seri, con discorsi seri e personaggi seri.
    la tv è ANCHE intrattenimento, deve intrattenere la gente che magari vuole semplicemente rilassarsi senza pensare a niente.
    purtroppo di Buona tv ce n’è sempre meno, ma se trasmissioni come i vari reality, uomini e donne o c’è posta per te (per non parlare dei casi di cronaca vedi garlasco, cogne, erba et simili) hanno “successo” credo dipenda solo ed esclusivamente dalla gente comune. perchè tutti la chiamano tv spazzatura, ma com’è che ci sono tutte le sere 5 o 6 milioni di persone con la tv sintonizzata proprio lì?

    personalmente le uniche cose che guardo in tv sono la prova del cuoco, naruto, dragon ball e camera cafè. il tg riesco a reggerlo per massimo 15 minuti, poi mi viene l’angoscia!

    ah, rispondendo alle tue domande:
    quello lassù (se stiamo parlando della stessa persona… ) pensa alle cose più grandi, per quelle piccole devo pensarci solo e soltanto io, non credi?
    a volte anche il mal di testa ha influito, ma l’indisposizione.. no, non riesco a capire tutte le donne che in quei giorni sono Depresse, Aggressive, Irritabili, Nervose e Nevrotiche… io sono come nei restanti 25 giorni, e per l’eventuale dolore prendo un moment e passa tutto :s sarò fatta male io…
    vanilla sky: it.wikipedia.org/wiki/Vanilla_Sky_(gruppo_musicale)

    direi che ho scritto abbastanza!

    Mi piace

  4. Orwell – 1984 …lui parlava di un onnipotente Grande Fratello, già… proprio di quello che intendi tu. Quello a capo di un governo totalitario che controlla le masse, manipola le coscienze individuali attraverso la persuasione.
    Visionario? Premonitore?

    Mi piace

  5. anche io cerco di evitarla… ma avvolte non ci riesco, c’è qualcuno che la guarda e allora si resta ipnotizzati, io penso che per la maggior parte la tv di oggi è spazzatura… ma penso che questi sono canoni che hanno imposto dall’alto…bisognerebbe imparare anche dalle altre nazioni è vero, ma non solo per quel chge riguarda la tv

    Mi piace

  6. Ma ciao!
    Rispetto ai post e i commenti passati:
    Beh ma allora quanti anni hai? Io pensavo fossi più giovane di me chissà perchè poi…

    Rispetto al post di adesso:
    sai che ci sto facendo la tesi sul rapporto con i mass media e il modo in cui ci coinvolgono e condizionano le nostre vite? Ma a parte ciò… io la tv la guardo, non faccio la snob e nemmeno l’ipocrita, se capita guardo anche le minchiate e le schifezze, anche perchè solo se le guardi puoi sapere che lo sono… altrimenti come fai a saperlo?
    Ciò che conta credo sia avere un giusto senso critico che ti faccia rendere conto di cosa effettivamente è informazione (e di vera informazione ce n’è poca e niente), di cosa effettivamente è spettacolo (e anche questo è assente), di cosa sia la satira o cosa sia l’intrattenimento intelligente o idiota (e questo abbonda). Io per esempio vedo tutte le cose scritte da te, anche io a pezzi, come guardo la famiglia Angela o i programmi di Rai Educational, Minoli, Augias, persino Chi l’ha visto guardo! Ma se capita vedo pure i reality show o Distretto di polizia… o che ne so La prova del cuoco (adoro cucinare si sa :P). Perchè non credo d’essere così debole da farmi condizionare da questi programmi, non credo di essere così boccalona da pensare che mi dicano la verità, credo però che per sapere in che mondo viviamo dobbiamo non ignorare le cose, ma conoscerle e conoscere la Tv ci aiuta a capire com’è ridotta la nostra società oggi. Se devo scendere in campo e fare proteste non serve certo solo spegnere la tv.

    comunque detto tutto ciò…. passiamo alle cose importanti:
    ti invito ufficialmente a venire sul mio blog e a leggere in che giochino ti ho coinvolto…. non spernacchiarmi mi raccomando perchè tanto lo puoi fare… se non guardi la tv hai tutto il tempo :P.

    Bacioni ;o)

    Mi piace

  7. basta selezionare quei due-tre programmi interessanti (i simpson e quelli da te già citati, più qualche film che ogni tanto danno)…e poi tenerla sempre spenta, sperando che prima o poi il pubblio di certi programmi terribili si estingua =D

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.