Da Ulan Bator

E’ assolutamente inutile continuare a ripetere che tornerò a scrivere. Non ho il tempo. Da quando mi sono trasferito a Ulan Bator qualcosa è cambiato: le giornate durano solo 20 ore, non ho internet a casa, non ho una casa e soprattutto Lei, la proiezione del passato della donna ideale che ancora non conosco, non mi interessa come una volta.
Come qualcuno mi ha suggerito, forse dovrei cambiare il nome del blog in un qualcosa del tipo Io e tutto il resto oppure chiuderlo definitivamente per aprirne uno che tratta di politica ma la verità è che continuo ad essere fortemente legato a questo fottuto spazio virtuale che, dal nulla in cui ero sprofondato quasi tre anni fa, mi ha aiutato rivedere uno spiraglio di luce. Ora il sole mi illumina giorno e notte (il che è anche fastidioso quando devo dormire) e la cosa bella è che non devo più cercarlo in un’altra persona, lo trovo in tutto ciò che mi piace fare. Klaus Friedermann aveva teorie interessanti in proposito, magari cercherò di prendere spunto dai suoi libri.
Quello di cui sono certo è che questo blog non chiude. E non me ne vogliate, splendide persone che ho incrociato, se vado e vengo senza un criterio e se in questi anni mi sono divertito con voi facendovi credere che io esista.

Annunci

17 pensieri riguardo “Da Ulan Bator

  1. un tempo scrissi che cosa siamo può cambiare, mentre chi siamo non cambia mai.
    veramente lo disse qualcun altro e io lo riportai solo.
    il fatto è che forse è davvero così….
    sono contenta di leggerti.
    un bacio.

    Mi piace

  2. anch’io sapevo che saresti tornato…e ogni volta che scriverai saremo pronti ad accoglierti =*

    anch’io avevo tentato con degli amici di fare un blog politico informativo, ma…è troppo impegnativo per ora!

    Mi piace

  3. Ciao, intanto grazie a te per avermi fatto credere che tu esista, mi piace credere nelle favole, belle o brutte che siano :).
    Poi sono contenta che tu cmq abbia deciso di non chiudere con questo spazio virtuale, nonostante tu non abbia tempo per scrivere e nonostante quel “Lei” forse sia diventato di troppo, ma sono certa che prima o poi ci sarà un’altra LEI e che bisognerà solo cambiarlo.
    Ad ogni modo se dovessi decidere di crearti un altro spazio in cui parlare solo di politica mi auguro vorrai invitarmi lo stesso, leggere di uno che non esiste e che parla di cose che non esisteranno mai mi farebbe credere d’essere Alice nel paese delle meraviglie ;o)
    Un bacino

    Mi piace

  4. caro topperino e chi te ne vuole !!! questo spazio esiste perchè così esisti tu … un altro nome, un altro spazio non avrebbe più senso … senti un pò, dove si trova sto posto dove ti sei trasferito ??? sai avrei bisogno anch’io di un trasferimento …

    alla prossima volta, baciotti scricchiolanti

    billa

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...