Cedere

Sto cedendo, lo sento. Prima di questa notte, quando il sonno cancellerà tutto, le lacrime scenderanno da sole e non sarà facile asciugarle, scaveranno il viso come solchi di un aratro ma nessun raccolto premierà l’affanno. La domenica non mi aiuta per niente, l’ho sempre detestata per la malinconia che porta con sé e che distribuisce nelle giornate autunnali. Il problema però non sono le lacrime, a quelle mi sono abituato, le conosco bene ormai. Il problema sono le conseguenze di queste dannate lacrime, così amare che non riesco a trattenerle dentro di me e così pesanti da darmi sollievo quando mi abbandonano.
Piangerò, mi sta bene, e poi? Diventerò debole, riprenderò il telefono per comporre un numero che ho quasi dimenticato… non è vero, lo ricordo benissimo… ma non arriverò all’ultima cifra, troppa paura di non trovare le risposte che vorrei, risposte che non esistono se non nella mia fragile mente. E allora mi verranno a trovare i soliti compagni di sventura: disperazione, rabbia, sfiducia, smarrimento… sono fortunato se verranno soli. Quando portano i loro amici è la fine, il caos. Amici che portano amici, questa sarebbe la mia via d’uscita. Amici giusti che in questo momento non ho.
Mi chiedo quando diventerò uomo, quando apprezzerò le cose semplici del quotidiano. Ho quasi realizzato il sogno di una vita, la casa, c’è chi non ci riuscirà mai. Eppure non sono pienamente soddisfatto, non mi sento appagato. Non riesco a godere di questa gioia. Ho lottato per arrivarci, ho fatto sacrifici e tanti me ne aspettano. Li farò con piacere. Però mi manca qualcosa, mi manca tantissimo. Cosa sono diventato? Un bambino viziato che vuole sempre tutto, di più e subito? Non penso alle persone che soffrono per me? Qualcuno si sta già stancando di venirmi dietro, pensava che a questo punto avrei già dovuto stare bene. Il mio telefono non squilla più come prima. In compenso ho finito il credito pur avendo decimato la rubrica…
Stasera piangerò. Perché non capisco ancora cosa mi sia accaduto, come sia stato possibile, dove abbia sbagliato. Un senso di fallimento e di inutilità mi pervade da mesi, dominando spesso la ragione. Non ho nemmeno più il coraggio di affrontare l’argomento, mi fa troppo male riesumare il recente passato. Non sarei capace di raccontare cosa ho vissuto. Vorrei affrontare il mio malessere ora, non le sue ragioni. Per questo scrivo, mi aiuta: la ricerca delle parole, lo sfogo che possono offrirmi, la consapevolezza di lasciare una traccia del mio pensiero rappresentano una specie di terapia. E se terapia non fosse, quantomeno mi intrattengono.
Quando ricomincerò a ridere come una volta? Dovrei ridere, ridere sempre, non piangere. Ma come si fa? Chi può spiegarmelo? Ho un pessimo carattere, me lo dicono in tanti, forse dovrei usare un Comic Sans o un Times New Roman… ok, ok, era una battutaccia, non ho saputo resistere…
Sto cedendo, lo sento. Prima di questa notte… ho mentito, sto già piangendo.

Annunci

35 pensieri riguardo “Cedere

  1. vorrei essere lì con te ora…per riempirti la faccia di schiaffi!! che potrei dirti, se nn che qsto senso di inutilità ti abbandonerà lentamente… e forse è qsto il guaio, che nn riuscirai ad accorgertene facilmente, ma se ne andrà e ti ritroverai in una dimensione nuova senza neanche capire come ci sei arrivato..
    ti mando un bacio*

    Mi piace

  2. E’ vero, ti abbandonerà lentamente…
    Sei nel periodo del lutto, topper; e non ce ne accorgiamo subito quando finisce, ma finisce E’ sicuro.E poi, tu sei già un uomo, uno che sta guardando il proprio dolore. Ricomincerai a ridere, tranquillo; è sicuro (la voce dell’esperienza).

    Mi piace

  3. …le lacrime arrivano anche quando non vuoi…arrivano e basta…scendono senza permesso…decidono loro e tu puoi ben poco…
    Abbi un po’ di pazienza…a volte io mi dico…” quando la scorta di liquido finirà…smetteranno di scendere pure loro…” :-))))
    Non trarre conclusioni inutili ora…non serve…aspetta…
    Ti mando una cioccolata calda in un vagoncino profumato di zucchero e di panna?
    un bacione veradafne
    Ti aspetto per la nanna in stazioncina!

    Mi piace

  4. Nuuuu pikkè tutta questa tristezza?….non so bene la storia…ma direi ke è finita una storia…e dal dolore ke provi..direi una storia importante…:(…sono cose ke mandano il cuore in frantumi..ne so qlc…..xò su dai!!!!se ti lascia andare e peggio!cerca di stare sempre occupato..e in compagnia di tanti amici..così nn ci pensi!un bacio

    Mi piace

  5. topper…..le parole sono la terapia più giusta….scrivere è la cosa migliore che puoi fare…..piangere è la cosa più bella del mondo…..ti libera ti lascia spossato e smarrito ma svuotato dall’amaro…..le persone che vanno dovevano andare….ne verranno delle nuove e saranno migliori…..il tempo passerà e tu sarai migliore…..oggi ho trovato una cosa per te….ora vado di corsa ma domani te la scrivo…..per adesso ti dico solo che malgrado sia poco tempo che ti conosco già ti voglio bene….e non scherzo……un bacio d’incoraggiamento e un abbraccio caldo caldo che ti riscaldi e ti consoli per la serata…..bella battuta….continua così…..

    Mi piace

  6. le lacrime anche se di dolore o di malinconia sono il segno di una consapevolezza
    lasciale uscire, non trattenerle
    questo periodo non sarà sereno ma serve a “crescere” dentro
    anche scrivere è importante,
    per me lo è
    scrivere è dare voce alle emozioni, quelle profonde
    un abbraccio
    Blue

    Mi piace

  7. topperazzo,dalle situazioni più dimmerda vengono fuori all’improvviso cose così stupende che uno neanche se l’immagina…e poi per lo shock non si smette più di ridere…spero che arrivi presto questo momento anche per te!e poi si sa,le rose fioriscono meglio con un bel pò di concime intorno…coraggio!:)

    Mi piace

  8. Buona giornata, topperr! AMgari è la settimana giusta…io sarò a lezione fino alle 20 di stasera…Ci sarei già dovuta andare stamattina…ma l’idea di fare 9 ore mi ha terrorizzato. Un bacione!!!

    Mi piace

  9. Ho anche io una casa…non sono soddisfatta…
    Non si è uomini solo se apprezzano le cose semplici…
    Se vuoi una cosa che non hai la vuoi e basta…
    Ovvio che non pensi alle personoe che sofrono per te…tu soffri….
    Ma sono certa che tu non hai sbagliato…Se ora piangi è perchè sai essere te stesso…è difficile..
    ma passa…passa sempre prima o poi…

    Mi piace

  10. grazie topper per le tue parole….non è vero che non servono….basta poco per ridare il sorriso a billissima….basta sapere che c’è chi l’apprezza…..tu lo fai….e a me basta….le cose non possono andare sempre bene….ogni tanto stacchiamo la spina….ma non dimentichiamoci mai di riinserirla il giorno dopo….
    oggi non è stato molto ok….stasera sono tornata a casa con il raffreddore….spero domattina di potermi alzare col sorriso….altrimenti sorriderò dentro….notte….

    Mi piace

  11. Allora, una tigre azzurra mi ha detto che c’è qualcuno che ha bisogno di positività e quel qualcuno mi ha detto che è ciò che emerge dalle mie parole…
    Per questo sono qua, anche se non so da dove cominciare.
    Vorrei augurarti la buona notte. e ricordarti che è una BUONANOTTE speciale.
    Non trovi che ci sia qualcosa di magico nel fatto che qualcuno a Km di distanza si auguri il TUO bene e TI auguri il meglio, senza conoscerti, solo per aver letto le tue parole?
    E nel tuo caso, credo di non essere la sola ad augurarti questa “buonanotte”…

    NOn so se le mie parole portano davvero positività ma, se ti fanno bene, passa pure quando vuoi! =)

    Ylui*

    Mi piace

  12. Per tatuarsi addosso le parole delle donne c’è sempre tempo… =)
    In ogni caso ripasso veloce, prima di andare a nanna, per ringraziarti del link e del bel commento.
    A domani (non sia mai che tu sia il mio vicino di casa e t’incontri in ascensore, no ?!?)
    Y*

    Mi piace

  13. Ho letto più di mille libri
    Ho visto l’amore menzionato molte migliaia di volte
    Ma nonostante tutti i posti in cui ho guardato
    Non mi è ancora per niente più chiaro, semplicemente non abbastanza
    Non sono ancora per niente più vicino al significato dell’amore

    Ho preso nota di tutte le mie osservazioni
    Ho passato una sera guardando la televisione
    Ancora non potrei dirlo con precisione
    So che è un sentimento e viene dall’alto
    Ma qual è significato, il significato dell’amore?

    Il significato dell’amore
    Dimmi il significato dell’amore

    Dalle note che ho preso finora
    L’amore sembra un po’ come volere una cicatrice
    Ma potrei sbagliarmi, non ne sono sicuro, capisci
    Non sono mai stato innamorato prima

    Poi ho chiesto a numerosi miei amici
    Se potevano dedicarmi qualche minuto del loro tempo
    Il loro sguardo mi suggeriva che avevo perso la testa
    Dimmi la risposta, Signore mio in alto lassù
    Dimmi il significato, il significato dell’amore

    Il significato dell’amore
    Dimmi il significato dell’amore

    Dalle note che ho preso finora
    L’amore sembra un po’ come volere una cicatrice
    Ma potrei sbagliarmi, non ne sono sicuro, capisci
    Non sono mai stato innamorato prima

    Dimmi il significato dell’amore

    (Depeche Mode)

    Mi piace

  14. Infatti non mi sento libera x nulla…xkè anke se nn stiamo insieme..lui continua a pensare a me..e io continuo a pensar a lui……ma forse mi piacere ke sia ancora così :°).un bacione!!e spero ke tu nn sia+triste:*

    Mi piace

Commenti?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.